• Alba Gil Aceytuno - Tromba
  • Daniel Rivas Denis - Chitarra acustica
  • Guillermo Martín Viana - Cajón
  • Carlos Máquez Lopez - Trombone
  • Alba Careta Arnaus - Tromba
  • Nano Peláez Alonso - Percussione
Alla fine del 2014, i due musicisti ed amici d’infanzia Luciano e Fernan, dopo anni di distanza si sono rincontrati in Olanda ed hanno deciso di creare il progetto Mamihlapinatapai. Una parola che deriva dal lessico yamana, popolazione indigena della Terra del Fuoco, considerata tra le più difficili da tradurre al mondo e che descrive il momento in cui ci si guarda reciprocamente negli occhi, sperando che l’altra persona faccia qualcosa che entrambi desiderano molto, ma che nessuno vuole fare per primo. La band porta sul palcoscenico della strada un mix di musica latina, balcanica, jazz, reggae e flamenco, che diventa un mezzo per esprimere emozioni, ma anche per dare speranza nel difficile contesto sociale contemporaneo. Le canzoni sono così uno strumento per manifestare libertà, uguaglianza tra i popoli, necessità di pari diritti. I due musicisti, prima di formare il gruppo, hanno già partecipato al Ferrara Buskers Festival® con il gruppo Skarallaos, con il quale hanno affinato il loro stile musicale.
Partecipazioni:
  • 2017 - Invitato
3